tra 438 pagine e schede prodotti
   Caffettiera top moka 100 tazzestampa
Caffettiera Top Moka 100 tazze
Categoria/e:  caffettiera-100-tazze
Caffettiera Top Moka 100 tazze Caffettiera Top Moka 100 tazze
La Caffettiera che è entrata nei Guinness World Records, 1200 caffè in 3 ore e 20. 100 tazzine e un ottimo caffè...per le vostre feste, occasioni speciali o per un’elegante ricevimento!

Caffettiera da Guinness 100 tazze

 

E' costruita in modo artigianale, e pertanto persolalizzabile secondo le vostre esigenze, per creare un pezzo unico e di grande qualità!

 

Caffettiera Top Moka 100 tazze

 

100 tazzine e un ottimo caffè...per le vostre feste, occasioni speciali o per un’elegante ricevimento!

 

 

Valigia Top Moka 100 tazze

 

Dotata di valigia, supporto e fornello a gas, per potervi seguire nei vostri eventi più importanti!

 

Produzione esclusiva su ordinazione

 

Logo Guinness World Records

 

Loro L'Arena.it

19.04.2013

 

Il barman dei record ci riprova con un Guinness al gusto caffè

 

San Giovanni Lupatoto. Appuntamento domani al bocciodromo con lo spettacolo benefico: si potrà anche ballare

Ettore Diana ha trasformato l'evento in una festa con musica per raccogliere fondi per il nuovo centro diurno della cooperativa sociale

 

La Ginestra

Diana con Amabile Dal Sasso, presidente della Ginestra FOTO AMATO

 

Caffettiera Top Moka 100 tazze

 

Mille e cinquanta caffè in quattro ore. Sarà questo il record che Ettore Diana, detentore del titolo di miglior barman del pianeta (l'ha vinto ai Mondiali di Pechino in ottobre) nonché di sei Guinness dei primati (per spritz, cocktail, tè, cappuccino, caffè e tisana più grandi del mondo), tenterà di battere domani al bocciodromo di San Giovanni Lupatoto, in via Monte Fiorino nella zona industriale.

 

Cancellata in corso d'opera l'idea di legare il settimo record al caffè fatto con la caffettiera più grande del mondo, Diana ha deciso di cimentarsi con un Guinness più dinamico (dovrà caricare la caffettiera sette volte), che lo impegnerà dalle 10.30 alle 14.30, usando una moka alta 85 centimetri che fa 150 caffè alla volta.

 

A riempire il filtro, che contiene tre chili di caffè, e la caldaia che tiene cinque litri d'acqua, sarà anche Orlando Leone, proprietario della supermoka e dell'azienda Top Moka, che con altri sponsor collabora al progetto a sfondo benefico.

 

Colonna sonora dell'evento, la musica di Giona, che farà pianobar gratuitamente durante la performance aromatizzata. Tutte le offerte raccolte saranno devolute al nuovo centro diurno per disabili della cooperativa sociale.

 

La Ginestra che potrà ospitare trenta persone. La prima pietra dell'edificio sarà posata proprio domani alle 10 al bocciodromo, dove sorgerà il centro, dal sindaco Federico Vantini insieme all'ex sindaco Fabrizio Zerman e l'aiuto di tre ragazzi della Ginestra. Saranno presenti anche i dirigenti dell'Ulss e gli industriali vicini alla onlus. Tutti insieme per dare vita a uno spettacolo che sappia divertire e insieme dare una mano a chi ha avuto meno fortuna.

 

Chi assaggerà il caffè del Guinness potrà fare un'offerta libera e chi donerà dai 15 euro in su riceverà un pacchetto contenente una moka, un pacco di caffè, due birre e due barattoli di tisana. Mille euro li abbiamo già raccolti, dice entusiasta Ettore Diana, che si sta dando da fare da due mesi per organizzare l'evento.

 

Li hanno offerti diverse aziende, compresa l'Aibes (Associazione italiani barman e sostenitore, ndr) capendo l'importanza della finalità della manifestazione. Ora Diana si augura che domani tanti abbiano voglia di assaggiare un buon caffè al sapore del Guinness. Fare del bene fa bene, sottoline il campione dei barman.

 

Invito tutti a partecipare. Ci divertiremo, ci sarà anche uno spazio per ballare, mentre chi vorrà ascoltare la musica di Giona potrà sedersi sulle panche allestite per l'occasione. E non mancherà qualcosa da sgranocchiare, aggiunge. Tre pasticcerie, una di Verona e due di San Giovanni, hanno donato seicento pasticcini per "addolcire" l'evento.

 

Inoltre alle prime sessanta persone che vorranno bere il super caffè Diana offrirà un suo omaggio. Un pensiero simpatico legato ai Mondiali di cocktail di Pechino, sottolinea il barman, che dopo quasi sette Guinness e un titolo mondiale non ha ancora voglia di riposarsi sugli allori. Non fa per me, sottolinea.

 

Ho già un'idea per il prossimo Guinness: sto pensando di fare la birra più grande del mondo, conclude sorridendo. Non avevamo dubbi.

Chiara Tajoli

 

22.04.2013

 

Il Guinness della solidarietà richiama centinaia di persone

SAN GIOVANNI LUPATOTO. Distribuiti durante la festa 1.200 caffè e raccolti duemila euro per la cooperativa sociale.

 

Grande successo per la manifestazione organizzata per la posa della prima pietra della nuova sede della Ginestra: riuscito il settimo record di Diana

 

Ettore Diana prepara i caffè da Guinness con Orlando Leone

 

Ettore Diana prepara i caffè; da Guinness con Orlando Leone

 

Pieno successo ieri per la manifestazione organizzata per la posa della prima pietra delle nuova sede della cooperativa sociale La Ginestra e pieno successo anche per il tentativo di Guinness dei primati per il barman Ettore Diana che ha preparato 1200 caffè in 3 ore e 20 minuti usando una moka alta 85 centimetri in grado di fare 150 caffè alla volta.

 

La certificazione del record, eseguita da tre funzionari comunali, è stata inviata a Londra dove verrà registrata nel libro dei Guinness, ha detto Diana l'eclettico barman lupatotino (abita in viale Olimpia) che si avvia a firmare, questa volta insieme a Orlando Leone, proprietario della supermoka, il settimo Guinness dei primati dopo aver fatto lo spritz, il cocktail, il tè, il cappuccino, la tisana e il caffè più grandi del mondo ed essere diventato il miglior barman del pianeta lo scorso ottobre vincendo i Campionati mondiali di Pechino.

 

Fare del bene fa bene, ha commentato Diana riferendosi al Guinness che ha portato alla raccolta di oltre 2.000 euro per La Ginestra grazie alle offerte fatte da chi beveva i caffè, e ha richiamato ieri al bocciodromo comunale moltissimi lupatotini nonostante il tempo inclemente.Prima del record c'è stata la posa della prima pietra della nuova sede della cooperativa per disabili.

 

La presidente del sodalizio Amabile Dal Sasso ha detto: Oggi per noi è una giornata di festa perché posiamo il primo mattone di laboratorio e uffici che costituiranno la nuova sede operativa.

 

Penseremo in un momento successivo a come pagare l'opera, ma sono sicura che ce la faremo. Ringraziamo gli sponsor e le autorità anche quelle che oggi non sono potute intervenire ma che sappiamo esserci vicine, dall'assessore regionale Sernagiotto a quello provinciale Sachetto ai responsabili delle Ulss. Dal Sasso ha ringraziato anche Giovanni Rana (Ci ha regalato il pulmino), il locale Gruppo Alpini ed Ettore Diana (Con la sua atomica energia e il suo Guinness ci ha dato visibilità e permesso di raccogliere fondi).

 

Poi hanno preso la parola l'ex assessore comunale all'assistenza Luciano Novarini (Oggi è il primo passo del disegno che vede unificate le due realtà di San Giovanni e Raldon che operano a sostegno degli mondo dei disabili), l'attuale, Francesco Bottacini (Questa nuova sede risponderà con una struttura moderna alle esigenze della cooperativa e delle famiglie) e l'ex assessore regionale al sociale Stefano Valdegamberi (Quando la presidente Dal Sasso mi ha chiesto di aiutarla nel suo sogno di dare una nuova sede alla cooperativa e ai ragazzi non ho potuto che dire di sì).

 

Qui si sta costruendo prima che una sede una casa per persone, ha detto il sindaco Federico Vantini prima di mettere il cappello da muratore (in carta da giornale) e prendere, con i ragazzi della Ginestra, la cazzuola per la posa della prima pietra.

 

La cerimonia, accompagnata dallapioggia (Prima pietra bagnata, prima pietra fortunata, è stato il commento generale) è stata benedetta da don Sergio Carrarini che con Luigi Forigo (due preti operai della Comunità della Madonnina che da quasi quarant'anni è presente in paese) è stato socio fondatore nel 1988 della cooperativa La Ginestra.

Renzo Gastaldo

 

VeronaSera - cronaca e notizie da Verona

 

Un barman di San Giovanni Lupatoto entra per la settima volta nel Guinness dei primati

 

 

L'occasione per il nuovo record è stata quella della posa della prima pietra della nuova sede della cooperativa sociale La Ginestra, dove Ettore Diana ha preparato 1200 caffè in 3 ore e 20 minuti grazie ad una moka alta 85 centimentri

La Redazione 21 aprile 2013

 

Caffettiera Top Moka

 

La manifestazione avvenuta ieri per la posa delle prima pietra della nuova sede della cooperativa sociale La Ginestra è stato un completo successi, anche per merito di Ettore Diana, ecelttico barista di San Giovanni Lupatoto che sta per entrare per la settima volta nel Guinness dei primati.

 

Dopo aver preparato lo spritz, il coktail, il capuccino, il the, la tisana e il caffè più grandi del mondo, e dopo essere diventato il barista più bravo del mondo lo scorso ottobre vincendo i campionati mondiali di Pechino, Diana ha colto l'occasione per stupire ancora una volta, preparando 1200 caffè in 3 ore e 20 minuti, grazie ad una moka alta 85 centimetri di proprietà di Orlando Leone.

 

A certificare il record c'erano tre funzionari comunali, che hanno poi inviato la documentazione a Londra perché il tutto venga inserito nel libro del Guinnes dei primati.

carrello vuoto
immagine